Ischia
Ischia: tra trattamenti benessere e relax
25 Marzo 2020
Perù
Visitare il Perù: un viaggio senza tempo
8 Aprile 2020
Cammino di Santiago

Il Cammino di Santiago: origini, storia e gli effetti positivi

Il Cammino di Santiago di Compostela è uno dei pellegrinaggi più importanti al mondo. La città viene considerata la terza per importanza dopo altre due famose mete di pellegrinaggio: Gerusalemme e Roma.
Non solo per i fedeli e i religiosi, il Cammino è diventato un percorso spirituale in senso molto più ampio. Alcuni partono per vivere un’avventura, altri per ritrovare la propria strada, altri ancora per dimenticare la quotidianità e dedicarsi a sé stessi. Le motivazioni di chi intraprende questo bellissimo percorso sono le più varie.
È sempre più frequentato e i pellegrini si trovano ormai tutto l’anno, ma giugno è il mese migliore, non è troppo caldo, ma le giornate sono belle…noi abbiamo scelto proprio questo periodo! Pronti a segnarlo sul calendario?

Le origini del Cammino

Il Cammino di Santiago viene percorso fin dagli inizi del IX secolo d.C.
Quella è l’epoca in cui si dice sia stata scoperta la tomba di San Giacomo Maggiore, apostolo di Gesù.
Conoscete la leggenda? L’eremita Pelagio, che una sera stava riposando sul punto più alto del colle Liberdòn, vide una stella che gli indicò il luogo delle reliquie del Santo. Così l’eremita si alzò, percorse il tragitto indicato dalla stella e, dopo un lungo pellegrinaggio, arrivò nel luogo dove si trovavano le reliquie di San Giacomo.
Da qui nasce la tradizione e il nome: Santiago (San Giacomo) de Compostela (campus stellae, in latino, ci significa cielo o campo stellato). La storia ricorda un po’ quella della stella cometa e dei Re Magi. Conoscevate l’origine del famoso Cammino?

Quali sono gli effetti positivi una volta tornati a casa?

Siete titubanti ad affrontare il cammino? Non abbiate paura, lasciate le preoccupazioni dietro di voi, mettete le scarpe e iniziate a camminare.
La parte migliore del cammino, oltre alla bellezza dei paesaggi che si attraversano tra Pirenei, mesetas e colline, sono le persone. Cogliete l’occasione per ascoltare chi cammina a fianco a voi e condividete le vostre esperienze. Scoprirete che tutti, nel loro piccolo, possono insegnarvi qualcosa. È davvero un percorso di vita che ti lascia qualcosa.
Apprezzerete il cibo perché, non solo sarà più sano ma, rappresenterà un momento di convivialità con persone che intraprendono il viaggio insieme a voi.
Avrete molto tempo per pensare, lasciate le preoccupazioni a casa, godetevi la compagnia e la simpatia delle persone attorno a voi e fate nuove conoscenze!
Nel nostro tour del Cammino di Santiago non serve essere atleti per partecipare, sarà un viaggio esperienziale e culturale.