sicilia mare
Cartolina dalla Sicilia: “ma perché non l’ho mai fatto prima?”
29 Aprile 2020
italia croazia slovenia

Viaggi di confine: 4 giorni tra Italia, Croazia e Slovenia

I nostri viaggiatori di Buscate ci hanno raccontato com’è andato il loro minitour tra Trieste, Grotte di Postumia ed Istria

 

Trieste, Istria e la regione più occidentale della Slovenia sono terre di confine. Il loro fascino è dovuto a un mix di culture e popolazioni di origini diverse (slavi, germanici e latini) che da secoli vivono in questa zona. Il nostro gruppo di Buscate, Milano, ha potuto apprezzare la storia e le tradizioni di questa regione, ma anche le sue bellezze naturali, su tutte le famose grotte di Postumia.

Per loro era la prima volta con noi.

“Ci siamo fidati e abbiamo fatto bene” ci ha detto il coordinatore di viaggio “Siamo stati molto soddisfatti di questa vacanza”.

Trieste è stata la prima tappa del tour. La città è un dedalo di strade, strette tra il lungomare e le colline del Carso. Patria di grandi letterati come Umberto Saba e Italo Svevo, e terra adottiva di James Joyce, Trieste è famosa per i suoi caffè storici sparsi qua e là per le vie del centro e che mantengono ancora intatto tutto il loro fascino. Inevitabilmente il gruppo è stato colpito dalla bellezza di uno dei monumenti simbolo della città giuliana: il Castello di Miramare.

“Uno spettacolo!” ci ha detto entusiasta il nostro coordinatore “oltre al palazzo e alle sue stanze, la posizione sul mare ci ha lasciato a bocca aperta e l’immenso parco che circonda il castello è una meraviglia!”

 

trieste

 

Il viaggio è proseguito fino alle grotte di Postumia: 21 km di caverne e gallerie. Una sensazione unica per chi le visita per la prima volta, con stalagmiti che risalgono a 500 mila anni fa.  Successivamente, dalle grotte di Postumia i nostri viaggiatori si sono diretti in Istria, una delle mete estive croate più frequentate dagli italiani. Un’area brulla, montuosa, a tratti boschiva, famosa per le diverse colorazione della sua terra.

La zona meridionale e occidentale della regione è definita Istria Rossa proprio per il colore del suolo. Qui sorgono le principali città istriane, come Parenzo, Rovigno e Pola. È in quest’area che si possono gustare i famosi ćevapčići (salsicce preparate con carne trita e speziata) o le palačinke (crêpes ripiene di ricotta, miele o nutella), senza tralasciare le deliziose specialità di pesce servite nei ristoranti delle località costiere. Da leccarsi i baffi! 😋

“Oggi più che mai, viaggiare con un tour operator significa scegliere la sicurezza” ci ha confidato alla fine del racconto il nostro coordinatore “oltre alla possibilità di essere assistiti H24, tutto viene studiato e programmato per tempo a seconda delle necessità dei viaggiatori. Alberghi e ristoranti vengono scelti a seguito di un’accurata selezione. Questo è molto importante, soprattutto in un periodo così delicato. Per la preparazione e l’organizzazione del viaggio vi meritate un bel 9!!” ha aggiunto sorridendo.

Noi ringraziamo e, consigliandovi di visitare questi incantevoli luoghi, vi rimandiamo alla prossima.

Un abbraccio!